• Wandering Retail

Il visual merchandising: iconografia di uno storytelling

Aggiornato il: 25 mag 2020

Il #visual #merchandising fa parte dei tools indispensabili per il nostro store.

Quello che normalmente definiamo il #commesso muto (il 70% della vendita indiretta è data da un visual impeccabile e riflettuto), oggi più che mai si accompagna alle nostre équipe per trasmettere un messaggio di fiducia, sicurezza e #spaesamento.



Dopo il #covid e con la (re) new opening delle nostre boutiques, ci ritroviamo a dover gestire differentemente la vendita, a partire dall'esposizione stessa: meno prodotto, uno spazio essenziale e disinfettato, nessuna vendita libera, guanti e mascherine per noi e i nostri clienti. E' qui che il visual si prende una nuova responsabilità: creare quello che chiamiamo l'orizzonte d'attesa già a partire dalla vetrina stessa, e all'interno del negozio trasmettere un messaggio rassicurante (offerta prodotto alleggerita, spazio impeccabile) e partecipare con le nostre équipes ad uno #storytelling che accompagni il nostro cliente in un nuovo viaggio: #dimenticare et far #sognare.


Creare degli spazi che soprattutto oggi debbano saper raccontare lo spirito della #marca, della collezione presentata ed evocare quello che non possiamo ancora esporre.

Ma sarà anche fondamentale una #rotazione #prodotto rapida e costante,ma con una particolare attenzione ai #parametri di vendita (#best #seller, #slow seller, #report): per gestire in maniera ottimale una riduzione dell'offerta, il visual merchandising #strategico sarà fondamentale dunque.

Euna buona abitudine da avere per i nostri negozi affinchè siano sempre più performanti.

Le linee guida generiche non saranno più sufficienti in questo momento, sarà invece indispensabile che l'équipe destinata all'esposizione sia assolutamente cosciente di quello che succede nel suo punto vendita, tenendo in considerazione il suo posizionamento, il suo prodotto e il suo pubblico. Il visual merchandising operativo deve essere conseguente al visual merchandising strategico. Le due cose sono legate e imprescindibili l'una dall'altra, soprattutto in questo momento di nuovo #riposizionamento.Una vendita cosciente e uno storytelling comune tra l'energia visiva e quella dello staff di vendita: far viaggiare creando delle nuove mete e stimoli continui.


Foto d'archivio: Printemps, #Parigi 2oesimo anniversario di maje

23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti